giovedì 3 febbraio 2011

...Gli ostacoli dell'amore...

C'era una volta in un mondo incantato, una bellissima principessa, in attesa ormai da tanto tempo del suo principe azzurro. Si avvicinava l'età per le nozze e il re e la regina si davano un gran da fare per trovare il degno compagno alla loro bambina. Principi e re di tutto il mondo mandavano foto e messaggeri per presentare al meglio i propri figli, uno di questi, era innamorato della principessa e cercava tutti i modi per farla cadere tra le sue brame, costui marchese di nobili origini e bell'aspetto, purtroppo però vuoto dentro e senza sensibilità. Un giorno girando per le strade dell'impero, vide in lontananza un ragazzo, di bell'aspetto, ma purtroppo vestito di indumenti umili, cioè stava ad indicare che non era di famiglia nobile. La principessa mandò i suoi emissari per tutto il regno per capire chi fosse quel ragazzo, e alla fine scopri che era figlio di un impiegato imperiale addetto allo smistamento dei dispacci, questa notizia rese triste la principessa, infatti il suo futuro marito doveva essere di nobili origini. La dolce donzella si confidò con la propria amica del cuore e damigella, ma quest'ultima gli sconsiglio di continuare a cercare quel ragazzo, e di concedersi con tutta se stessa al marchese, che oltre ad essere una persona potente, era anche perdutamente innamorato di lei. La principessa triste e sconsolata si rinchiuse nelle proprie camere e li rimase per molto tempo, a riflettere del proprio futuro. Un bel giorno il re e la regina preoccupati si recarono nelle camere della principessa e le chiesero cosa l'affliggeva. Dopo le dovute spiegazioni il re parlando con il cuore in mano, spiegò a sua figlia che il vero amore non è dettato dai soldi o dal titolo nobiliare, ma da piccoli sentimenti e vibrazioni che si sentono quando si parla con una persona. la ragazza meditò sulle parole del padre e dopo alcuni giorni si recò a casa del ragazzo che le aveva rubato il cuore e gli chiede se anche lui era innamorato di lei. Lui appena la vide senti un fremito partire dalo stomaco e una serenità soltanto a toccarle le mani, e gli rispose che lei era la ragazza piu' bella che aveva mai visto. Da li a poco le nozze, e una lunga vita insieme, perchè lamore oltrepassa di lunga qualsiasi costrizione umana.