venerdì 25 febbraio 2011

...Incroci...

Un detto popolare dice che 'si sà dove si nasce, ma non si sà dove si muore'. E pendo che non c'è nulla di più vero nela vita, nel mondo intero, semplicemente perchè ogni giorno che ci svegliamo e usciamo di casa, oppure c connettiamo su le cat, interagiamo con persone nuove e vecchie, scopriamo cose e arriviamo a livelli impensati. Alcune volte dovremmo fermarci a pensare, a riflettere su tutte le coincidenze che hanno reso possibile quello che è successo fino a quel momento, oppure tutto quello che casualmente, oppure per fortuna, c0 ha portato fino a li, fino a quell'istante. Lecoincidenze secondo me non esistono, secondo me tutto succede per una ragione, chiamatelo fato, chiamatelo Dio o come volete, ma tutto accade per una ragione e sopratutto per una serie infinita di eventi, che può cambiare la nostra concezione di vita, semplicemente uccidendo una farfalla, oppure sceglieno di uscire più tardi del previsto, oppure non uscire per niente. La vita è bella, meravigliosa e sopratutto misteriosa. Un giorno dovrò soffermarmi su quello che è successo durante i miei 26 anni e capire cosa mi ha portato ad essere quello che sono ora, e pensandoci bene alcune persone e situazioni mi vengono in mente proprio ora, chissà che sarebbe successo se un amico di famiglia non mi avesse aiutato in disegno tecnico alle superiori, oppure se avessi scelto scienze umanistiche invece che ingegneria, mha chi lo sò, però un grazie ci sta a tutti quell iche hanno reso possibile i miei traguardi fino ad oggi.