martedì 27 settembre 2011

1.9 - L'Albero del Mondo e il Sogno di Smeraldo

Per molti anni gli elfi della notte lavorarono instancabilmente per ricostruire quello che potevano della loro antica terra. Lasciando che i vecchi templi e le antiche strade venissero ricoperti dalla vegetazione, costruirono le nuove dimore tra i verdi alberi e le ombreggiate colline alle pendici del Monte Hyjal. Con il passare degli anni, anche i draghi sopravvissuti alla Frattura uscirono dalle loro dimore segrete. Alextrasza il drago rosso, Ysera il drago verde e Nozdormu il drago bronzeo scesero dalle loro tane per sorvegliare i frutti del lavoro degli elfi della notte. Malfurion, che divenne un arci-druido dall'immenso potere, accolse i potenti draghi e disse loro della creazione del nuovo Pozzo dell'Eternità. I grandi draghi furono allarmati nell'ascoltare le oscure notizie, immaginando che fino a quando ci fosse stato un Pozzo, la Legione sarebbe potuta tornare ad aggredire nuovamente il mondo. Malfurion ed i tre draghi fecere un patto per tenere il Pozzo al sicuro ed assicurarsi che la Legione Infuocata non avrebbe mai ritrovato la strada per questo mondo. Alextrasza l'orditrice di vita seminò una ghianda incantata nella terra del Pozzo dell'Eternità.

Alextrasza l'orditrice di vita

La ghianda, attivata dalle potenti e magiche acque, germogliò all'istante in un gigantesco albero. Le possenti radici dell'albero crebbero dalle acque del pozzo mentre le sue verdi fronde sembravano graffiare il tetto del cielo. Il gigantesco albero sarebbe stato un eterno simbolo del legame degli elfi della notte con la natura, mentre le sue energie creatrici di vita avrebbero curato per sempre tutto il mondo. Gli elfi della notte chiamarono l'Albero del Mondo Nordrassil, che nella loro lingua significa "corona del Paradiso". Nozdormu l'eterno fece un incantesimo sull'Albero del Mondo per far sì che finchè il colossale albero fosse esistito gli elfi della notte non sarebbero mai invecchiati nè avrebbero sofferto dolore o malattia. Ysera la sognatrice fece anch'essa un incantesimo sull'Albero del Mondo perchè fosse collegato al suo regno, la dimensione eterea chiamata sogno di smeraldo, un vasto ed immutevole mondo spirituale, esistente fuori dai confini del mondo fisico. Dal Sogno Ysera regola le maree ed il flusso della natura ed il percorso evolutivo del mondo stesso. Gli elfi druidi, compreso lo stesso Malfurion, furono legati al Sogno attraverso l'Albero del Mondo. Come parte del patto mistico, i druidi accettarono di dormire per secoli così che i loro spiriti potessero errare lungo gli interminabili sentieri del Sogno di Ysera. Nonostante i druidi furono addolorati dalla prospettiva di perdere così tanti anni in ibernazione, accettarono altruisticamente il patto con Ysera.