martedì 27 settembre 2011

1.4 - L'incarico alla razza dei Draghi

Soddisfatti che nel piccolo mondo fosse stato portato l'ordine e di aver fatto il loro lavoro, i Titani si prepararono a lasciare Azeroth. Tuttavia, prima della loro partenza, essi diedero il compito alle più grandi specie del mondo di sorvegliare Kalimdor, per paura che qualche forza potesse minacciare la sua perfetta tranquillità. In quell'era c'erano molti draghi. C'erano cinque razze di draghi che avevano il dominio sui loro fratelli. Furono queste cinque razze che vennero scelte dai Titani per custodire il mondo che si stava formando. I più grandi fra i Titani del Pantheon donarono parte del loro potere ad ognuno dei leader di queste razze. Questi maestosi draghi divennero noti come i grandi aspetti o gli aspetti del drago. Aman'Thul, il Grande Padre del Pantheon, concesse una parte del suo potere cosmico all'enorme drago bronzeo, Nozdormu, perchè difendesse il tempo e vigilasse sul fato e sul destino. Lo stoico e stimato Nozdormu venne conosciuto come l'eterno.

Nozdormu

Eonar, il Titano protettore di tutta la vita, diede una parte del suo potere al leviatano rosso, alexstrasza. Nel tempo che seguì, Alextrasza fu conosciuta come l'orditrice di vita, e si impegnò a salvaguardare tutte le creature viventi nel mondo. Grazie alla sua enorme saggezza e alla sua illimitata compassione per tutte le creature viventi, Alextrasza fu incoronata regina dei draghi e le fu dato il dominio sulla sua razza. Eonar consacrò anche la sorella più giovane di Alextrasza, l'agile drago verde Ysera, con l'influenza su una parte della natura. Ysera cadde in un sonno eterno mescolato alla veglia del Sogno della Creazione. Conosciuta come la sognatrice, avrebbe dovuto vegliare la crescita delle regioni selvagge sul suo verde reame, il Sogno di Smeraldo. Norgannon, il Titano custode delle tradizioni e maestro dei maghi, concesse al drago blu, Malygos, una parte del suo immenso potere. Da quel momento Malygos fu conosciuto come il tessitore di incantesimi, guardiano della magia e degli arcani misteriosi. Khaz'goroth, il Titano che ha forgiato e dato forma al mondo, donò parte del suo immenso potere al potente drago nero, neltharion. A Neltharion, conosciuto successivamente come il guardiano della terra, fu dato il dominio sulla terra e sulle profondità del mondo. Egli rappresentava la forza del mondo e servì Alextrasza come il suo più grande aiutante. Così potenziati, ai Cinque Aspetti fu dato l'incarico di difendere il mondo quando i Titani se ne fossero andati. Con i draghi pronti a salvaguardare la loro creazione, i Titani lasciarono Azeroth per sempre. Sfortunamente, fu solo una questione di tempo prima che Sargeras venisse a conoscenza di questo mondo neonato.