venerdì 30 settembre 2011

4.4 - La nascita del Lich King

Ner'zhul ed i suoi seguaci entrarono nel twisting nether, la dimensione eterea che connette i mondi sparsi nell'aldilà oscuro. Sfortunatamente Kil'jaeden ed i suoi demoniaci servi li stavano aspettando. Kil'jaeden, che aveva giurato vendetta a Ner'zhul per la sua sprezzante sfida, strappò lentamente il corpo dello sciamano in diverse parti, pezzo per pezzo, lasciandone però lo spirito vivo ed intatto, così da lasciare Ner'zhul dolorosamente consapevole del disgustoso smembramento del suo corpo. Nonostante Ner'zhul implorasse di liberare il suo spirito e concedergli la morte, i demoni consideravano il Patto di Sangue fatto molto tempo prima ancora vincolante, Ner'zhul aveva ancora uno scopo da perseguire. Il fallimento degli orchi nella conquista del mondo per la Legione Infuocata costrinse Kil'jaeden a creare un nuovo esercito per portare il caos attraverso i regni di Azeroth. A questa nuova armata non sarebbe stato permesso di cadere vittima delle stesse banali rivalità e lotte intestine che avevano afflitto l'Orda. Per questa missione ci voleva crudeltà ed un'unica mente pensante. Questa volta Kil'jaeden non poteva permettersi di fallire. Kil'jaeden diede all'implorante spirito di Ner'zhul un'ultima possibilità di servire la Legione, altrimenti avrebbe sofferto un eterno tormento. Una volta ancora Ner'zhul accettò incautamente il patto del demone.Lo spirito di Ner'zhul fu messo in un blocco di ghiaccio forgiato dal più duro diamante delle più oscure profondità del Twisting Nether. Rinchiuso in questo blocco ghiacciato, Ner'zhul percepì la sua coscienza espandersi migliaia di volte. Deformato dai poteri caotici del demone, Ner'zhul divenne un essere spettrale dall'incommensurabile potere: in quel momento aveva cessato di esistere l'orco conosciuto come Ner'zhul, ed era nato il Lich king.