domenica 18 settembre 2011

I pirati della Silicon Valley

Ebbene si, mi dò ai film dello scorso millenio di tanto in tanto. Film datato 1999, anzi per la precisione non proprio un film, ma ben si un giusto compromesso, tra un documentario e una biografia dei due uomini più importanti del panorama informatico degli ultimi 40 anni! I loro nomi? Steve Jobs e Bill Gates, rispettivamente il fondatore di Apple e di Microsoft. Penso che non ci sia molto altro da dire, se non la trama vera e propria del film, che si apre con Steve Jobs (interpretato da Noah Wyle) che spiega a Ridley Scott in quale rivoluzionaria chiave di lettura dovrà realizzare lo storico spot Macintosh del 1984. Da quel momento la voce narrante di Steve Wozniak racconterà, per mezzo di flashback, la sua storia insieme a Steve Jobs: i due fondatori di Apple, che si conoscono all'Università di Berkeley nel 1971. Dall'altra parte, Steve Ballmer (l'attuale sudatissimo presidente di Microsoft) racconta l'inizio della sua storia insieme a Bill Gates e Paul Allen (i due fondatori di Microsoft) mentre, tra pokerini e riviste porno, studiano insieme ad Harvard. Tutto incentrato sui rispettivi personaggi, che hanno rivoluzionato la storia e la concezione di computer, fino ad arrivare ai giorni nostri.