sabato 24 settembre 2011

Roberto Perone - Averti trovato ora

Questa è la classica volta in cui ''divoro'' nel vero senso della parola un libro. Certo dalla sua parte c'è il numero di pagine, solamente 208, il fatto che c'è la cosa che adoro in certi libri, il fatto di avere capitoli brevi che si possono leggere, senza dovre impiegare ore e ore. Comunque la storia mi prese, per il modo in cui è scritta, e in poche ore l'ho iniziato, vissuto e finito. La trama non è delle più classiche, o forse si, parla di un calciatore all'apice del successo, che incontra e si innamore di una donna più grande di lui di 17 anni, sposata con due figli. Il loro incontro avviene durante un evento di beneficenza organizzato nella parrocchia di lei, è puramente casuale. Ma tutto ciò che nascerà da quell'incontro cambierà per sempre le vite di entrambi, e nel modo più imprevedibile. La particolarità della storia è che descrive bene l'ambiente dove lui vive e sopratutto la vita di una star del pallone, narrando e facendoci vivere tutta la loro avventura, divisa in piccoli episodi di poche pagine. Un romanzo scritto non nel classico modo e che devo dire mi è piaciuto veramente veramente tanto