lunedì 3 ottobre 2011

5.1 - Il Flagello di Lordaeron

Dopo molti mesi di preparazione, Kel'Thuzad e la sua Cult of the Damned lanciarono la piaga si tutta Lordaeron. Uther the Lightbringer ed i suoi compagni paladini, cercarono di  indagare nelle regioni infette, nella speranza di trovare un modo per fermare la pestilenza. Nonostante i loro sforzi, la peste continuò a diffondersi e piano piano a smembrare l' Alleanza stessa.

Uther the Lightbringer

Mentre l' esercito dei non morti insidiava tutta Lordaeron, l'unico figlio di Terenas, il principe Arthas, iniziò la lotta contro il Flagello. 


Arthas


Arthas riuscì ad uccidere Kel'Thuzad, ma questo non bastò, infatti i ranghi non morti si nutrivano e mutavano in zombi tutti i soldati caduti in battaglia. Frustrato e ostacolato dal nemico apparentemente inarrestabile, Arthas cercò tecniche sempre più estreme per batterli, fino a quando il suo più fidato soldato lo avvertì che cosi facendo stava perdendo credibilità verso tutta l'umanità e l'Alleanza stessa. 
Arthas dopo molte ricerche riuscì a trovare la fonte della pestilenza, e si diresse nelle Northrend con un' unica intenzione...porre fine a questo abbominio. Credendo di poter salvare il suo popolo grazie ai poteri del Lich King, Arthas si impadronì della spada runica maledetta, la Frostmourne. 

The Lich King

La spada oltre a dargli il potere che lui chiedeva, gli rubò l'anima, trasformandolo nel cavagliere più potente della storia il nuove Lich KIng. Soggiogato dal potere della spada, Arthas condusse il Flagello contro il suo stesso regno, uccidendo suo padre, Re Terenas, e schiacciando sotto i suoi piedi l'intera Lordaeron.