mercoledì 5 ottobre 2011

5.2 - Sunwell - La Caduta di Quel'Thala

Sebbene avesse sconfitto e distrutto tutte le persone ed eserciti che trovava sul suo cammino, Arthas era ancora perseguitato dal fantasma di Kel'Thuzad. Infatti per poter passare alla seconda fase del suo piano, Arthas doveva liberare dalla maledizione il fantasma del vecchi Lich. Per far questo, il Lich King doveva portare i resti di Kel'Thuzad al mistico tempio di Sunwell, potente santuario situato all'interno del regno degli Elfi Alti di Quel'Thalas.

Ingresso di Sunwell in Quel'Thalas

Arthas e il suo Flagello invasero Quel'Thalas e le difese degli Elfi Alti. Sylvanas Windrunner, il Generale dell'esercito di Silvermoon, insieme al suo esercito si protrasse in una lotta coraggiosa contro Arthas, che alla fine riuscì a schiacciare le difese degli Elfi Alti ed arrivare all'ingresso di Sunwell. Come gesto ultimo, Il Re dei Lich sollevè il corpo del generale come una bandiera e la danno con il maleficio degli undead, e quindi una non morta per l'eternità, costretta a vedere la distruzione ella sua città e la morte di tutti i suoi fratelli.
 
Sylvanas Windrunner
Arthas immerse i resti di Kel'Thuzad nelle acque sacre del Sunwell, concluso il rito, Kel'Thuzad, spiegò la seconda parte della missione ad Arthas. Il Re dei Lich ed il suo esercito lasciò Quel'Thalas, ormai distrutta e priva di vita, sancendo cosi dopo più di 9000 anni, la fine della gloriosa patria degli Elfi Alti