venerdì 7 ottobre 2011

5.7 - Guerra civile nelle Plaguelands

Ner'zhul, sapeva che il suo tempo era stato breve. Imprigionato nel Frozen Throne, immaginava che a breve Kil'jaeden avrebbe mandato i suoi seguaci per distruggerlo. I danni causati dall' incantesimo di Illidan avevano distrutto gran parte del Frozen Throne, così, il Re Lich stava perdendo il suo potere sempre di più, giorno dopo giorno. Nel disperato tentativo di salvarsi, chiamò al suo cospetto il guerriero undead più forte e potente, il cavagliero Arthas. Anche se i suoi poteri sono diminuiti a causa dell' attuale debolezza del Re dei Lich, Arthas fu chiamato da Lich nel bel mezzo di una guerra civile a Lordaeron, dove metà delle forze undead, guidati da Sylvanas Windrunner, si rivoltò al loro padrone, per prendere tutto il potere. Quindi Arthas fu costretto a lasciare il Flagello nelle mani del suo luogotenente, Kel'Thuzad. Infine Sylvanas e il suo esercito di ribelli, i Forsaken, si stabili nei pressi di Lordaeron e la rivendicò come propria capitale.

Forsaken

Visibilemente indebolito, ma determinato a salvare il suo padrone, Arthas raggiunse le Northrend, per sconfiggere Illidan e i suoi alleati.