martedì 11 ottobre 2011

Giordano Bruno - Vola piccolo gabbiano

Vola piccolo gabbiano,
vola
Sin dove si fondono cielo e mare
E vento e onde cantano e piangono
l’accordo della nostalgia,
vola su questa meste quiete,
dove il mare giace silente,
sino a quanto di te la volontà e lo speme
sconfiggeranno lo spazio infinito.
Vola piccolo gabbiano,
da colei che più di tutte ho amato.
Leggero come un uccello è l’animo
mio se presto saremo uniti.