sabato 1 ottobre 2011

Goblin...mercanti di armi e di Vite!

Disprezzati, derisi ed infine esiliati per volontà del fato! Sento la sabbia sul mio viso, il rumore delle onde, ma non riesco a ricordare...la testa mi espode, come se qualcuno avessu usato la mia testa come bersaglio per dare pugni. Riesco a stento ad aprire gli occhi ed a sollevarmi da terra. Vedo i miei compagni, fratelli intorno a me che cercano di ritrovarsi, cercano di costruire ripari e di medicare i feriti. Una ragazza si avvicina a me, mi porge una benda e mi deterge la fronte, non riesco a parlare, la vorrei ringraziare, ma la voce non esce...è come l'abbia persa in mare durante la tempesta. Mi porge una mano e mi fa alzare, le gambe mi sorreggono da sole...mi accompagna vicino ad un fuoco, mi metto sdraiato, cercando di riprendere le forze, mentre un anziano racconta una storia...la nostra storia! Riesco a stento a concentrarmi, ma quello che ascolto mi lascia letteralemente sbalordito, la mia è una delle razze più antiche della terra, già presenti nel periodo immediatamente precedente la Guerra degli antichi o addirittura gia dai tempi dei Titani?! Tutti noi guardiamo l'anziano con scetticismo, ma lui con pazienza continua la sua storia. ''Inizialmente i nostri antenati non erano una razza particolarmente ingegnosa, e vennero schiavizzati dai troll della giungla sull'isola di Kezan, dove la loro popolazione era situata in seguito alla Frattura. I troll li impiegavano come minatori nei tunnel sotterranei dell'isola, un lavoro che loro non amavano fare. Ben presto i goblin portarono alla luce un minerale chiamato kaja'mite, che i troll presero ad utilizzare per i loro riti vudù, e li costrinsero a cercarne ancora. Pur con la loro limitata comprensioni, i goblin scoprirono che la kaja'mite aveva delle proprietà magiche sconosciute ai troll, cioè accresceva le capacità mentali, e cominciarono ad accumularne: col passare del tempo, furono in grado di sviluppare degli abbozzi di tecnologia, anche se semplici armi ed armature''. Sul viso del vecchio appare un inatteso sorrivo, e continua dicendo: ''La loro intelligenza continuò a crescere, tanto che riuscirono infine a progettare un piano per liberarsi dalla schiavitù e a metterlo in atto con successo, ribaltando la situazione, con i troll schiavi e i goblin padroni. Nei tunnel di Kezan i goblin costruirono la loro prima città, Undermine, che divenne in breve tempo una meraviglia della tecnica. Il livello della loro tecnologia aumentò in continuazione grazia alla kaja'mite, tanto che ai tempi avevano di gran lunga superato l'attuale tecnologia nanica e gnomica, oltre ad aver inventato i primi meccanismi a vapore della storia di Azeroth, e ottennero il monopolio sul mercato.
Tuttavia, alla fine la kaja'mite si esaurì, e quella già estratta consumò le sue proprietà, e senza di essa le capacità mentali dei goblin diminuirono drasticamente, rendendoli incapaci di riprodurre e mantenere le loro stesse invenzioni la caduta continuò per qualche migliaio di anni, fermandosi circa 500 anni prima della Prima Guerra. La loro splendida tecnologia arrivò ai livelli attuali, con i macchinari noti per le loro esplosioni e i malfunzionamenti, e le vendite calarono nettamente. Tuttavia i goblin mantennero la propensione per il commercio, e circa 200 anni prima della Prima Guerra le loro flotte commerciali cominciarono a salpare in tutto il mondo. La civiltà dei goblin si trasformò in un impero mercantile, formato da diversi Cartelli guidate da Principi del Commercio, e divennero la più potente forza economica di Azeroth''. L'anziano fa una pausa, è stanco cerca di trovare le energie per continuare, per tramandare a noi giovani leve la leggendaria storia di noi Goblin. Dopo aver bevuto un bicchiere di estratto di radici, torna a narrare la nostra storia: ''Rimasto neutrale durante la Prima Guerra, il nostro popolo vennero contattato da un emissario dell'Orda che chiese supporto e macchinari. Solo uno dei Principi del Commercio accettò, per la precisione il capo del Cartello Steamwheedle, mentre il resto dei Cartelli rimase neutrale. Il capo del Cartello Steamwheedle era convinto che l'Orda avrebbe vinto la guerra, e la tecnologia dei goblin entrò in diretto contrasto con quella di nani e gnomi impiegata dall'Alleanza. Nessuna previsione purtroppo figli miei fu più errata, infatti alla fine del conflitto, quando l'Orda venne invece sconfitta, anche quel Cartello dovette tornare neutrale per non rischiare di essere distrutto. Cosi i vostri avi ripresero a vendere i loro servizi a tutti, senza parteggiare per nessuno durante i conflitti e in alcuni casi sostenendo maggiormente i più deboli, così che le parti fossero ben equilibrate e le guerre durassero di più, ma solamente perche cosi andavano aumentando considerevolmente i profitti.''...noi tutti ridiamo e ci compiaciamo di questo...Un  ragazzo seduto accanto a me, fiero dice ''ogni occasione è buona per far soldi''...ora ricordo, mi viene in mente cosa è successo, chi è stato a farci arrivare fin qui...e cioè a quel maledetto di Jastor Gallywix, Principe del Commercio, deciso ad arricchirsi sempre e comunque...anche sulla pelle dei suoi fratelli! E noi terrorizzari e stupidi dall'eruzione del vulcano di Kezan, abbiamo comprato in fretta e in furia tutti i biglietti per la nave che salpava dal Cartello Bilgewater, cercando la libertà e la salvezza da una mote certa, ma per nostra sfortuna la nave andò a finire nel bel mezzo di un combattimento fra una flotta dell'Alleanza e una nave dell'Orda, e il capitano dell'Alleanza ordinò il fuoco anche contro di noi, nonostante fossimo una nave neutrale, causando cosi il nostro  naufragio su quest'isola che tutti chiamo Lost Isles. Ad un certo punto vedo in lontanaza delle sagome non ben definite, si stanno avvicinando al nostro accampamento...sono dei reduci dell' Orda...li guardo fisso, fino a che non vedo lui...non ci credo è veramete...Thrall! Si ferma vicino a me, lui il leggendario Orco, parla con il nostro capo Gallywix, lo accusano di schiavizzare i suoi sottoposti...esplode un putiferio, io non ho le energie per combattere, ma non sembrano intenzionati ad ucciderci, stanno solo dando una lezione a Gallywix. Finita la lotta il nostro capo si deve piegare ed unirsi a loro...dopo tanto anche noi Goblin abbiamo trovato una ''famiglia''...entriamo cosi a pieno titolo a far parte dell' Orda!