sabato 26 novembre 2011

True blood - Stagione 2

La seconda stagione si basa principalmente sugli avvenimenti raccontati nel romanzo Morti viventi a Dallas, seppur con notevoli cambiamenti. La serie inizia con il ritrovamento di un cadavere, questo avvenimento permette a Tara di avvicinarsi alla misteriosa Maryann, che le ha offerto generosamente il suo aiuto. Sookie e Bill vivono tra alti e bassi la loro relazione, nonostante la presenza di Jessica, Sam assume una nuova cameriera di nome Daphne, Jason, ancora turbato per la morte di Amy, decide di entrare a far parte della Compagnia del Sole, mentre Lafayette viene tenuto prigioniero in uno scantinato da Eric, a causa dei suoi traffici illeciti di V. Dopo un litigio con Bill, a causa di Jessica, Sookie si avventura da sola nei boschi, dove viene gravemente ferita da una misteriosa creatura. Portata tempestivamente al Fangtasia viene curata e salvata in extremis. Dopo essersi ristabilita Sookie scopre che l'amico Lafayette è tenuto prigioniero da Eric Northman, che in cambio della sua libertà e come pegno per avergli salvato la vita, le chiede di recarsi a Dallas per indagare sulla scomparsa del millenario vampiro Godric, sceriffo dell'Area 9. Mentre Bill, Sookie ed Eric sono a Dallas, Tara si è stabilita a casa Maryann e stringe una relazione con l'affascinante Eggs, ma proprio Maryann si rivela essere una soprannaturale menade che getta Bon Temps nel caos, manipolando tutti gli abitanti.
Nel frattempo Jason sta iniziando l'addestramento alla Compagnia del Sole, dove ha modo di conoscere il capo della chiesa Steve Newlin e sua moglie Sarah, invece Jessica inizia una romantica relazione con l'umano Hoyt Fortenberry. A Dallas Sookie, Bill ed Eric si incontrano con i tenenti di Godric, Isabel e Stan, per decidere come muoversi nelle ricerche dello sceriffo dell'Area 9. Al fine di evitare una guerra tra i vampiri e i membri della Compagnia del Sole, Sookie si propone di infiltrarsi all'interno della chiesa per scoprire che fine abbia fatto Godric. Ma quando Sookie è in pericolo, dopo essere stata smascherata, Bill si ritrova impossibilitato ad aiutarla a causa dell'arrivo in città di Lorena, la sua creatrice, invitata da Eric con l'intento di allontanare Bill da Sookie, essendo da tempo interessato ad avere la ragazza per sè.
Sookie viene tempestivamente salvata da un tentativo di violenza proprio da Godric, che scopriamo non essere stato rapito dalla congregazione. Lo sceriffo di Dallas infatti aveva deciso di consegnarsi di sua spontanea volontà, credendo erroneamente che il massacro di vampiri si sarebbe concluso con la sua morte. Nell'intento di scappare Sookie ed Eric vengono catturati dai membri della Compagnia, ma quando la situazione sembra mettersi male arriva Bill a salvare Sookie. Anche lui però viene fermato dai membri della congregazione. Provvidenziale l'intervento di Jason, che resosi conto della reale natura della Compagnia, permette a Sookie di liberare Eric dalle catene che lo tenevano prigioniero. Nella Chiesa sopraggiunge un gruppo di vampiri, capitanati da Stan, pronti a scatenare un guerra tra vampiri ed umani, ma Godric appare cercando di portare la pace tra le due specie. I vampiri sotto ordine di Godric si ritirano lasciando liberi gli umani ma il reverendo Newlin appare determinato a non arrendersi facilmente. Manda un gruppo di umani a compiere un attentato nella casa di Godric, dove in quel momento si trovano anche Sookie, Bill, Eric e Jason. Sarà proprio Luke McDonald, amico di quest'ultimo, a sacrificarsi per la folle causa di Newlin, facendosi esplodere e compiendo un massacro di umani e vampiri. Eric si getta su Sookie proteggendola ma viene colpito da alcuni proiettili d'argento inseriti nell'ordigno esplosivo. Con uno stratagemma convince Sookie ad estrarli e la ragazza finisce col bere il suo sangue. Questo fa in modo che Sookie sviluppi un'attrazione per lui che saprà sempre dove trovarla nei momenti di necessità. Bill furioso giura vendetta al vichingo, avendo ormai capito quanto sia determinato ad averla per sè. Successivamente Godric, stanco della sua vita millenaria, decide di suicidarsi esponendosi ai raggi del sole, sotto gli occhi di Sookie e di Eric, disperato per la morte del suo creatore.
Tornati a Bon Temps, Sookie, Bill e Jason, trovano la città completamente sconvolta dall'influsso di Maryann. La menade ha praticamente sotto controllo tutti gli abitanti della città, con l'unico scopo di trovare Sam, con cui ha avuto dei trascorsi in passato, per sacrificarlo al suo Dio. Mentre Bill si reca a colloquio con la regina della Louisiana, per chiederle consiglio su come uccidere una menade, Sookie rimane in città cercando di salvare i suoi amici dal controllo di Maryann. Ma quando il delirio della menade la porta ad organizzare un matrimonio con il suo Dio, con annesso il sacrificio di Sam, sarà proprio il mutaforma ad ucciderla strappandole il cuore con uno stratagemma. Tornata la tranquillità in città, Bill decide di fare una sorpresa a Sookie invitandola a cena fuori per una serata romantica. Sookie non sa che Bill ha intenzione di chiederla in sposa, e quando le fa la fatidica proposta, non sa cosa rispondergli e si allontana qualche minuto in preda alla confusione. Quando ritorna da lui, decisa a diventare sua moglie, scopre che il vampiro è stato rapito.