venerdì 7 settembre 2012

Ema - Settembre



Il vento scuotendo i rami
fa giochi di prestigio,
scintillante ti riveli,
come un tesoro nascosto,
uno scrigno di gemme
luminose e splendenti,
in questa giornata
di sole settembrino.

Sei caldo, sei dolce
in te c’è nostalgia
dell’estate che è passata.
Ma ora è bello così,
goderti in un abbandono
pigro quasi sonnolente.

Della tua tenera carezza,
del tuo brillare giocoso
tra rami e foglie,
ancora ignare del domani
in questa aria di Settembre.