lunedì 29 giugno 2015

Il Trono di Spade - Stagione 5

Ultima serie prodotta . . . sempre composta da 10 episodi da circa 50 minuti . . . durante la serie, ci sono alcuni colpi di scena non eclatanti, ma che solidificano la trama e chiariscono molti punti e aspetti, che fino ad ora erano rimasti un pochino nell'ombra è comunque poco chiari.
La stagione inizia ad Approdo del Re, la Regina Madre Cersei Lannister tenta di mantenere solido il potere della Corona, ora guidata dal giovane Tommen Baratheon.
La famiglia reale è però minacciata dall'emergente figura enigmatica e austera dell'Alto Passero e dal suo ordine di fedeli ai Sette Dei. Jaime Lannister parte per una pericolosa missione a Dorne, mentre suo fratello Tyrion vaga per il Continente Orientale in cerca di uno scopo.


Conscio dell'imminente arrivo della Lunga Notte, Jon Snow tenta di fondare un'alleanza con i Bruti, ma le sue decisioni sono poco amate tra i Guardiani della Notte. Petyr Baelish lascia la Valle di Arryn per dedicarsi al suo nuovo piano con Sansa Stark. Nel frattempo, Re Stannis Baratheon si prepara alla conquista dei Sette Regni, anche se la sua marcia verso Grande Inverno si rivela piena di ostacoli. Ad aspettarlo nel cuore del Nord vi sono Roose e Ramsay Bolton, decisi a difendere il potere ottenuto con sangue e tradimento.
A Meereen, Daenerys Targaryen affronta le conseguenze della sua politica senza il consiglio di ser Jorah Mormont, il quale cerca in tutti i modi di riguadagnare la fiducia della Madre dei Draghi. Arrivata a Braavos, Arya Stark aspira ad acquisire i poteri degli Uomini Senza Volto e diventare un'assassina.
Direi che mi fermo qui, però consiglio vivamente di vedere tutta la stagione, fino alla decima puntata . . . gli ultimi 3 minuti, vi lasceranno a bocca aperta!

mercoledì 24 giugno 2015

Friends

Via, un po di nostalgia, e ho ripreso in mano questa serie tv . . . non per vederla naturalmente, ma solo per realizzarci una recensione . . . o qualcosa simile. Tutto è iniziato durante il periodo universitario, circa il 2007, quando ho iniziato a vedere questa lunghissima serie, ben 236 episodi da circa 20 minuti l'uno . . . e devo dire che è meravigliosa . . . l'ultima puntata mi ha lasciato un la tristezza dentro . . . comunque per rendere l'idea, Friends (reso graficamente come F•R•I•E•N•D•S) è una sitcom statunitense creata da David Crane e Marta Kauffman, trasmessa sul network televisivo americano NBC dal 1994 al 2004; sono state realizzate in tutto dieci stagioni. La serie ruota attorno ad un gruppo di sei amici (tre maschi, Ross, Chandler e Joey, e tre femmine, Rachel, Monica e Phoebe). La serie è stata prodotta dalla Bright/Kauffman/Crane Productions in collaborazione con la Warner Bros. Television.


Kauffman e Crane iniziarono a sviluppare la sitcom sotto il titolo di Insomnia Cafe tra il novembre e il dicembre 1993. Presentarono l'idea a Bright, e insieme la proposero alla NBC. Dopo molti lavori e cambiamenti sulla sceneggiatura, includendo anche un cambio del titolo in Friends Like Us, la serie venne presentata come Friends.
Le riprese della sitcom avvennero agli Warner Bros. Studios a Burbank, California. La chiusura della serie, trasmessa il 6 maggio 2004, fu vista da circa 52,5 milioni di persone, diventando il quarto finale di una serie TV più visto della storia della televisione nonché l'episodio più visto del decennio.
Friends ha sempre ricevuto recensioni positive durante la sua messa in onda, diventando una delle più popolari serie TV. La sitcom ricevette una candidatura agli Emmy Awards, vincendo il premio come miglior commedia per l'ottava stagione, nel 2002. Lo show occupa il 21º posto nella classifica delle miglior serie commedia di tutti i tempi. Nel 1997 l'episodioCome due aragoste fu posizionato al 100º e ultimo posto dalla rivista Guide TV nella classifica degli episodi più belli nella storia della TV. 
La trama a grandi linee inizia con il giorno in cui Rachel abbandona all'altare il futuro marito e reincontra la sua vecchia amica del liceo Monica, ora una chef newyorkese. Diventate presto coinquiline, Rachel si unisce al gruppo di amici di Monica, tutti single e sulla soglia dei trent'anni: il mediocre attore italoamericano Joey, l'analista contabile Chandler, la massaggiatrice e musicista a tempo perso Phoebe, e il paleontologo Ross (appena divorziato dalla moglie scopertasi lesbica), fratello maggiore di Monica. Per vivere, Rachel inizia a lavorare come cameriera al Central Perk, una caffetteria punto di ritrovo degli amici; quando non sono al caffè, i sei sono spesso all'appartamento di Monica e Rachel, situato a West Village, parte di Manhattan, o a quello di Joey e Chandler, che si trova esattamente di fronte.

Gli episodi presentano le avventure sentimentali tragicomiche dei sei amici e gli sviluppi delle loro carriere, come ad esempio le audizioni di Joey o le avventure sentimentali di Chandler. I sei personaggi hanno ognuno, nel corso della storia, molti appuntamente e relazioni serie e non, che si alternano e rendono vive le stagioni . . . senza spoilerare nulla, vi consiglio solo di vedere tutta la stagione, anche se all'inizio le riprese sembrano un po datate . . . era pur sempre il 1994 quando ebbe inizio.

martedì 23 giugno 2015

Paola B. - Sei il tutto


Ora che ti ho trovato
Ho scoperto un'altro Sole 
Stella essenziale 
D'amore mi riscaldi l'Anima 

Ti sei fatto Luce 
Spingendoti fin dentro 
Riempendo ogni spazio 
Tra le crepe del mio Cuore 

Sei Vento caldo 
Scheggie di pietra 
Asciughi lacrime 
Tagli Respiri 

Come ogni astro Tu 
Nascondi un'altra faccia 
Come fiamma bruci 
Frammenti di Cuore 

Eppure 
Ora che ti ho trovato 
Ho capito che del Sole e del Vento 
Non posso stare senza.



Fonte: Google+

venerdì 19 giugno 2015

Fury

Si torna al cinema dopo un po di tempo e come la precedente esperienza, mi ritrovo a vedere un film sulla seconda guerra mondiale . . . come da titolo . . . FURY!!!!
Fury è un film del 2014 scritto, diretto e prodotto da David Ayer, con protagonisti Brad Pitt, Shia LaBeouf e Logan Lerman.
L'ambientazione è durante la seconda guerra mondiale, nello specifico durante l'aprile 1945, quando gli Alleati stanno avanzando in profondità nella Germania nazista. Tra i numerosi veterani ci sono anche il sergente carrista Don "Wardaddy" Collier, della 2ª Divisione corazzata, e il suo equipaggio: il cannoniere Boyd, profondamente cristiano e soprannominato "Bibbia", il pilota messicano Trini "Gordo" Garcia e il rude caricatore Grady "Coon-Ass" Travis, con i quali ha condiviso oltre tre anni di servizio nell'esercito americano e duri combattimenti nel deserto africano e in Normandia. A bordo del loro carro armato, un M4 Sherman, dal nome di battaglia Fury, si trovava anche il copilota/mitragliere, che tuttavia muore in una schermaglia all'inizio del film. Al sergente e ai suoi uomini viene perciò assegnata la giovane recluta Norman Ellison, un ragazzo arruolato solo da otto settimane come dattilografo e perciò rimasto sempre nelle retrovie; egli non è mai stato in un carro armato, non ha ricevuto addestramento specifico e non ha mai ucciso un uomo. Al primo incontro con Collier e gli altri carristi, Norman è trattato con sufficienza, ironia e aggressività, quindi è costretto a pulire l'interno del carro armato, inzozzato da fuliggine, sangue e alcuni resti del mitragliere deceduto. Poco dopo il plotone corazzato cui il sergente appartiene viene inviato al quartier generale del capitano Waggoneer, che ha chiesto rinforzi; nel corso della marcia, però, la colonna è sorpresa da un gruppo di ragazzini tedeschi armati di Panzerfaust. Norman li intravede ma non avverte nessuno, credendoli innocui e indifesi, così lo Sherman conduttore viene distrutto e il capo plotone Parker ucciso. Il sergente, infuriato, riprende aspramente il giovane dicendogli che ogni tedesco è un nemico che non può essere risparmiato.
Nel tentativo di educare il ragazzo alla cruda realtà della guerra, Collier inizia dunque a prendersi cura di lui come se fosse suo figlio.
In particolare Brad Pitt, dà al suo personaggio i toni inquietantemente pacati di un uomo segnato da qualcosa di non ben definito né tantomeno definibile . . . Un particolare aspetto è l'elemento religioso, spesso inserito con la reiterata recita del “Padre Nostro” o con citazioni di versetti del Vangelo, diventa una presenza forte quanto necessaria.
Nel complesso un film da vedere e gustare, che riporta sullo schermo la crudità della guerra . . . ma sopratutto l'aspetto più inquietante di quest'ultima . . . la trasformazione che le persone hanno ed i segni che si portano dentro . . . dopo aver prestato servizio e dopo aver ucciso i propri simili.